Un’opera sulla legalità musicale in Rete

Promosso dalla Siae, è un progetto itinerante per i ragazzi in età scolare

pirataMercoledì 8 giugno (ore 16) a Pistoia presso la Sala Sinodale del Palazzo dei Vescovi (Piazza Duomo 3: per accreditarsi si può scrivere all’indirizzo fa.registrazione.pt@gmail.com) sarà presentata la prima parte di un’opera a carattere didattico, nata da un’idea degli avvocati Maria Grazia Maxia e Antonella Rizzi (testo di Luciana Rizzi, illustrazioni di Paolo Audino)  che si propone di educare i ragazzi alla legalità in modo divertente attraverso le vignette realizzate dallo stesso Audino – sua la vignetta che vedete – e con la diffusione nelle scuole di un manuale, illustrato in maniera divertente e semplice, sulle nozioni di diritto d’autore per ragazzi. “La tutela del diritto d’autore e la lotta all’illegalità devono muoversi innanzitutto educando i giovani utilizzatori”. Così l’avvocato Maria Grazia Maxia, Presidente della Federazione Autori e Consigliere di Sorveglianza Siae, spiega le premesse del progetto Non “spegnere” la musica, rispetta il diritto d’autore, attraverso cui la Federazione Autori intende introdurre la propria azione nelle scuole educando i ragazzi alla legalità e promuovendo l’offerta legale della musica in rete.
Il progetto, realizzato in collaborazione con la Società Italiana degli Autori ed Editori e col patrocinio morale del Ministero della Giustizia e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, è articolato in diverse tappe, e – dopo il successo dei primi incontri, svoltisi a Milano, Cagliari, Matera e in Umbria presso la scuola Cet, fondata da Mogol – continua il suo percorso. Luoghi e date dei prossimi incontri saranno pubblicati sul sito www.federazioniautori.com – Twitter @SIAE_Official | Facebook SIAE -.

Prodotti consigliati
236 - Gennaio 2019
Classic Voice
235 - Dicembre 2018
Classic Voice