190 - Marzo 2015

Breve descrizione

Sogno di una notte di mezza estate (versione integrale) di Mendelssohn. Con Kathleen Battle, Frederica von Stade, Judi Dench

More info

Prezzo di listino: € 11,00

Prezzo speciale: € 7,00

Disponibilità: Disponibile

Acquista

Acquista
O
PERCHÉ PLUS?
Dallo scorso numero Classic Voice è diventato Classic Voice Plus, una rivista musicale speciale, da leggere e da ascoltare, primo caso di magazine che unisce parole e musica.
È infatti possibile sfogliare gratuitamente la versione digitale su classicvoice.com utilizzando il codice indicato all'interno della rivista e accedere così, cliccando sulle icone Plus, a decine di tracce musicali (audio e video) che accompagnano gli articoli.
Ma si può far “suonare” anche la copia cartacea: basta scaricare sul proprio telefonino (o tablet) un'applicazione Qr code reader e successivamente fotografare con lo stesso smartphone o tablet i Qr code che si trovano all'interno degli articoli.

NEL CD
Il “Sogno di una notte di mezza estate” (versione integrale) di Mendelssohn. Con Kathleen Battle, Frederica von Stade, Judi Dench, il Tanglewood Festival Chorus e la Boston Symphony Orchestra diretta da Seiji Ozawa.

NELL'ALBUM
Il virtuosismo poetico di Aldo Ciccolini. Musiche di Schumann (“Carnaval”), Liszt (“Mephisto Walzer” n. 1) e Albéniz (“Iberia”, Libro I)

LE RUBRICHE
Oltre alle già conosciute vetrine Post (di Andrea Estero, che questo mese lascia spazio alle istruzioni per accedere ai Plus) e Blog (Quirino Principe), da qualche numero abbiamo le chiacchiere d'opera di Alberto Mattioli (Foyer), le Historiae di Guido Salvetti, le Sintonie di Mario Messinis e la Playlist, una Storia della musica per temi con le scelte di Angelo Foletto ascoltabili col servizio Plus.
Sotto i riflettori della Ribalta troviamo l’Accademia delle rarità del Seicento nella Giornata europea del Barocco. Il viaggio musicale del mese è a Cracovia, con Jacobs, Fasolis e Dantone. Chiudono il giornale le recensioni di cd, dvd, libri, opere e concerti dal vivo firmate da autorevoli critici musicali.

NELLA RIVISTA

Inchiesta
I chachet degli artisti? Prima della crisi più alti in Italia che all’estero. Oggi però manca la certezza di riscuotere, eccezion fatta per le Fondazioni liriche di Milano, Venezia e Palermo

Traguardi
Compositore, direttore, critico, Pierre Boulez festeggia i 90 anni sotto il segno di una “vetrificata” ma furiosa astrazione

Addìi
Le sue erano regie d’opera inverosimili, macchinose, in una parola “ronconiane”. Un’arte che Luca Ronconi ha praticato per quarant’anni senza arrendersi al primato della musica

Utopie
Come si misura l’interpretazione? Per scongiurare giudizi campati in aria ci sono analisi e test finora poco convincenti

Cover story
Porterà alla Scala una Lucia che ha fatto “psicanalizzare”. Ma Diana Damrau è anche su cd con “Fiamma del Belcanto”

Il Pianista
Evgeny Kissin viene dall’Urss di Richter, non teme le insidie tecniche ma ha un debole per la recitazione e i Lieder

Interventi-Sonori
Nuova serie sulla musica protagonista di importanti eventi storici. Come il Congresso di Vienna secondo Beethoven

Classic Voice Cd
E poi Mendelssohn aprì al fantastico. Da allora la musica non fu più la stessa, come si ascolta nel “Sogno” diretto da Ozawa

Classic Voice Album
Virtuoso curioso e appassionato. Questa l’eredità di Aldo Ciccolini, esploratore delle zone meno battute del repertorio pianistico

Mestieri
Dietro il palcoscenico dell’opera abitano gli “artisti” della messinscena: costruttori, scultori, sarti, truccatori, attrezzisti

Musivisioni
C’è corrispondenza tra quadri e suoni? La risposta è in un dipinto del XIX secolo. L’immagine richiama forme musicali ottocentesche. Non Beethoven ma Mendelssohn

Balletto
Anche se astratto e privo di trama, il balletto vive. Ma in Italia così fa paura. Non alla Scala che ospita “Cello Suites”