232 - Settembre 2018

Breve descrizione

L’Arte della fuga di Bach - il suo capolavoro senza tempo - in una versione orchestrale eseguita dall’Akademie für Alte Musik di Berlino su strumenti barocchi originali

More info

Prezzo di listino: € 11,00

Prezzo speciale: € 7,00

Disponibilità: Disponibile

Acquista

Acquista
O
NEL CD

L’Arte della fuga di Bach - il suo capolavoro senza tempo - in una versione orchestrale eseguita dall’Akademie für Alte Musik di Berlino su strumenti barocchi originali

NELL’ALBUM

I tre Concerti per pianoforte e orchestra di Bartók interpretati da Géza Anda in uno degli album più belli della discografia del compositore ungherese


NELLA RIVISTA

INCONTRI
Dimenticare i dettagli. Dirigere pensando a un cerchio. Raggiungere la profondità
Myung-Whun Chung si confessa ai loggionisti ricordando i “santi” Giulini
e Messiaen

SPUNTI di Elisa Vaccarino
Un connubio perfetto tra i gesti del corpo e l’espressione dello spirito. Così ballo e suono si sono incontrati per secoli Creando musiche danzanti, protagoniste al Festival MiTo. E coreografie dissolte in pura musicalità

LETTURE di Mario Messinis
La cronaca musicale come presa di posizione senza sconti. L’eredità “segreta“ di Mario Bortolotto è pubblicata da Adelphi a un anno dalla scomparsa

COVER STORY di Luca Baccolini
Troppi concerti, poco tempo per studiare e leggere. Così Daniel Harding fa una pausa. Scriverà un libro sulla direzione d’orchestra. E coltiverà la sua passione: guidare aerei

BILANCI di Carlo Maria Cella
Reich, Tan Dun, Jarrett. Ma anche Boulez e Gubajdulina. La Biennale di Ivan Fedele - che prepara quest’anno l’ultima edizione - premia il pluralismo. O sconfina nell’eresia?

CLASSIC VOICE CD di Carlo Vitali
L’Arte della Fuga non è un esercizio cerebrale ma un contrappunto “infuocato“ che Bach avrebbe voluto diffondere nei più diversi organici. E che invece rimase incompiuto

CLASSIC VOICE ALBUM di Gian Paolo Minardi
Géza Anda mitizzava l’artigianalità del far musica e risolveva le “tragedie” musicali in esiti limpidi come nei tre concerti di Bartók

AMERICANA di Marina Romani
La San Francisco Opera affronta il tema dell’identità Usa rovesciando il romanticismo della Fanciulla pucciniana. Con un “Ring” e un’opera di Adams che distruggono il mito della California felix

NELLE RUBRICHE
L’attività musicale ricomincia con le interviste a Daniele Abbado e Francesco Micheli, rispettivamente per il Macbeth prima versione che inaugura il Festival Verdi di Parma e per la trilogia popolare verdiana proposta a giorni alterni dal Maggio musicale fiorentino. E poi tutti gli appuntamenti da non perdere a settembre, dal vivo, alla radio e in tv.
Oltre alle rubriche fisse firmate da Alberto Mattioli, Angelo Foletto e Quirino Principe, le recensioni di cd, dvd, libri di Elvio Giudici, Dino Villatico, Gian Paolo Minardi, Enrico Girardi, Paolo Petazzi, Aldo Nicastro, Luca Chierici, Carlo Vitali, Carlo Fiore, Gianluigi Mattietti, Carlo Maria Cella.
Infine le cronache dal Festival di Macerata e di Martina Franca (Andrea Estero ed Elvio Giudici), dall’Accademia Chigiana (Sandro Cappelletto) e dal Teatro alla Scala (Angelo Foletto), dal Festival di Urbino e da Ingolstadt (Francesco Saponaro e Carlo Vitali), da quello di Orange (Alessandro Di Profio), dall’Accademia Filarmonica romana e dal Teatro Signorelli di Cortona (Francesco Saponaro).