251 - Aprile 2020

Breve descrizione

I 24 Preludi op. 28 di Chopin e la Seconda Sonata per pianoforte di Skrjabin interpretati da Beatrice Rana

More info

Prezzo di listino: € 11,00

Prezzo speciale: € 7,00

Disponibilità: Disponibile

Acquista

Acquista
O
NEL CD

I 24 Preludi op. 28 di Chopin e la Seconda Sonata per pianoforte di Skrjabin interpretati da Beatrice Rana.

NELL'ALBUM

Piero Farulli, festeggiato a cento anni dalla nascita, e il Quartetto italiano interpretano Il Quartetto n. 10 op. 125 n. 1 di Schubert e il Quartetto op. 28 di Webern.


NELLA RIVISTA

EMERGENZA (Mauro Balestrazzi)

In un mese, oltre 2.400 serate di opera, concerti e danza sono state cancellate dal virus. Un danno (iniziale) da quindici milioni di euro. Il Governo muove le prime pedine ma è ancora troppo poco. Numeri, dati e scenari della crisi nel settore teatri. E ipotesi sulla riapertura. Gli artisti intanto rispondo con le dirette streaming: siamo entrati nelle loro case per vedere come vivono la quarantena.


IL VIOLONCELLISTA (Luca Baccolini)

Ripartiamo dal silenzio, suggerisce Mario Brunello, il musicista che suona nella solitudine dei deserti e delle vette. “In Beethoven, come in Bach, le pause sono musica”. E intanto riscopre il potere della tecnologia: “Ecco come suonare insieme anche a distanza”.


BENI (Luca Baccolini)

I teatri italiani, le loro mura, la loro storia: sono un tesoro d'Italia da riscoprire. Come ha fatto una casa editrice bolognese specializzata in libri d'arte, che ha avviato una campagna fotografica in scala 1:1 nei principali teatri d'Italia. E con le visite guidate, nel 2019, gli enti lirici hanno ricavato centinaia di migliaia di euro d'incassi aggiuntivi. Ricominceremo a frequentarli così?


IL PIANISTA (Luca Ciammarughi)

La cultura dell'immagine genera mostri. Arcadi Volodos lancia la provocazione: non guardare il pianista per concentrarsi sulla musica. E spiega perché voler costruire talenti a tutti i costi non fa il bene di nessuno. A cominciare proprio dagli stessi talenti.


STORIE (Carlo Piccardi)

Socialità e salotti musicali nella Vienna post-Restaurazione: il mondo di Franz Schubert e il rigido controllo del potere asburgico, che puniva i sorrisi di troppo. Quando le “schubertiadi” furono insidiate dalla censura...


IL CD ALLEGATO (Gian Paolo Minardi e Alberto Spano)

Skrjabin l'apolide. Di chi è stato veramente erede musicale l'esuberante compagno di studi di Rachmaninov? Forse proprio di Chopin. Il cd allegato, con la giovanissima Beatrice Rana, mostra le connessioni di una corrente pianistica che attraversa un secolo.


ALBUM (Angelo Foletto)

I cent'anni di Piero Farulli, violista, membro del Quartetto Italiano e instancabile educatore. La sua Scuola di Fiesole è stata il simbolo delle sue battaglie civili e culturali per il diritto all'insegnamento della Musica. Ma la sua parola è ancora ascoltata?



INTERVISTE (Sandro Cappelletto)

A colloquio con Giovanna Marini: il padre (mai conosciuto) Giovanni Salviucci, giovane genio scomparso a trent'anni, e le ricerche tra i canti popolari delle mondine e dei femminielli napoletani. Un mondo sonoro che rischia di scomparire.


DIDATTICA (Alessandro Traverso)

Il Jazz ha conquistato i Conservatori italiani. A che prezzo? E con quale “fedeltà” alla materia? Indagine in una delle cattedre di insegnamento più recenti e discusse.


RUBRICHE
Con i teatri chiusi, ci si affida alla radio, alla tv e allo streaming. Tutti gli appuntamenti da non perdere, tra i quali “La Fanciulla del West" e “Dialoghi delle Carmelitane” di Robert Carsen, in scena a Milano per la Scala, o “Salome” di Warlikowski con la direzione di Kirill Petrenko a Monaco di Baviera; aprile su internet, con la digital concert hall dei Berliner Philharmoniker e della Chicago Symphony Orchestra per rivedere sul podio Bernard Haitink. Le rubriche “Passepartout” di Sandro Cappelletto, “Forum” di Luca De Zan e “Blog” di Quirino Principe. E le recensioni di cd, dvd, libri e spettacoli dal vivo, firmate dai più autorevoli critici musicali, da Elvio Giudici a Dino Villatico, da Gian Paolo Minardi ad Andrea Estero e Paolo Petazzi.