Recensioni CD


Martini – La fleur de biaulté

  Johannes Martini (c1430-1497), musico franco fiammingo, operò lungamente e fino alla morte presso la corte estense di Ferrara, contribuendo a formare il gusto musicale di un principe - Ercole I d’Este - che dopo di lui scelse la strada...

Bertrand – Vertigo

Musica tra Frenesia e Strategia. Così si intitola il bel saggio di Dirk Wieschollek pubblicato nel booklet di questo box: un’integrale della musica strumentale di Christophe Bertrand, enfant prodige, allievo di Ivan Fedele a Strasburgo, morto su...

La musica di Maria Luisa di Borbone

  Attraverso un’antologia di arie, cantate e sonate riferibili ai manoscritti della Biblioteca Palatina di Parma, tre musicisti che altrimenti comporrebbero un organico insolito (soprano, violino e arpa) presentano brani di Giovanni Franc...

Valente – Intavolatura de Cimbalo. Napoli 1576

Quasi vent’anni fa avevamo già ascoltato Paola Erdas in un programma cembalistico legato almeno cronologicamente al contesto di Gesualdo da Venosa, nel quale figurava in bella evidenza il nome di Antonio Valente (c1520-1601), organista e composi...

Schumann Beethoven Mendessohn – Lieder

  Trentaduenne, di Lipsia, in carriera da poco, canta - con la sua voce chiara, di bel timbro, ben emessa - i tipici ruoli di tenore leggero del repertorio tedesco e molta musica da camera. Al tempo in cui si registrava a rotta di collo, us...

Skriabin, Stravinskij Prokof’ev – “Silver Age”

Secondo Trifonov, la fase artistica russa denominata “Silver age” non fa capo a una singola estetica, ma “si riferisce a un ambiente frastagliato dal punto di vista sociale, politico e intellettuale, un cocktail di differenti espressioni arti...

Alexandre Tharaud, le poète du piano

Che “registrare sia vitale per lui come l’aria che respira” come recitano le note di copertina di questo triplo cd ce ne accorgiamo immediatamente, anche se forse non nel senso inteso dal pianista. Spiace che un talento indubbiamente di primo...

Saint-Saëns – Carnival of the Animals Grandpa Christmas

Saint-Saëns non volle che il Carnevale degli animali avesse un’esecuzione pubblica, che autorizzò avvenisse solo dopo la sua morte. Non sapeva che sarebbe diventata la sua partitura più famosa ed eseguita. È uno strano capolavoro, soprattutto...