Recensioni CD


Skriabin, Stravinskij Prokof’ev – “Silver Age”

Secondo Trifonov, la fase artistica russa denominata “Silver age” non fa capo a una singola estetica, ma “si riferisce a un ambiente frastagliato dal punto di vista sociale, politico e intellettuale, un cocktail di differenti espressioni arti...

Alexandre Tharaud, le poète du piano

Che “registrare sia vitale per lui come l’aria che respira” come recitano le note di copertina di questo triplo cd ce ne accorgiamo immediatamente, anche se forse non nel senso inteso dal pianista. Spiace che un talento indubbiamente di primo...

Saint-Saëns – Carnival of the Animals Grandpa Christmas

Saint-Saëns non volle che il Carnevale degli animali avesse un’esecuzione pubblica, che autorizzò avvenisse solo dopo la sua morte. Non sapeva che sarebbe diventata la sua partitura più famosa ed eseguita. È uno strano capolavoro, soprattutto...

Sostakovic – Quintetto per pianoforte, Sette Romanze op.127

  Bellissimo programma, magistralmente eseguito. Il Quintetto per piano in Sol minore sta sullo stesso livello di quel capolavoro che è il Trio per piano violoncello e violino. Il pianoforte di Vincent Coq dà subito “la tinta” con le ...

Schubert – Winterreise

  Sarebbe assai più corto l’elenco di quanti artisti non abbiano inciso questo che dei cicli liederistici rappresenta probabilmente l’Everest. Tutte le voci possibili, dal soprano (Lotte Lehmann docet) al mezzo (Fassbaender, Ludwig), a...

Donizetti – Tudor Queens

“Il cor me lo dicea”, che sarebbe successo. Dopo anni di scempio donizettiano perpetrato da Edita Gruberova, specie in area tedesca è andata consolidandosi la convinzione che Donizetti abbia a farsi così, avversando come “noiose” cantatri...

Schumann – Sinfonie n. 1 e 3 Ouverture Manfred

  Registrate nel febbraio 2019, la prima e l’ultima sinfonia di Schumann avevano completato il ciclo diretto da John Eliot Gardiner a Londra con la London Symphony ed escono ora nella collana dal vivo della eccellente orchestra londinese....

Beethoven – Die Ruinen von Athen

    Fosse vissuto oggi Beethoven sarebbe stato anche un formidabile compositore di colonne sonore per film. Le musiche di scena - per non parlare delle sublimi Ouverture - composte per spettacoli teatrali, dimostrano, contrariamente...