Recensioni Concerti

Lo Schiaccianoci – Teatro alla Scala

La storia, le scene e i costumi sono di servizio alla danza. Non di rado si vede il contrario
Coreograficamente parlando, lo Schiaccianoci di George Balanchine sfida qualunque altra versione di questo caposaldo del grande repertorio. Vale a dire che va oltre a quella cosiddetta “psicologica” di Nureyev, con i fantasmi degli adulti opprimenti, ...

Verdi – Attila – Teatro alla Scala – recensione

Chailly riconosce la nobiltà del giovane Verdi, ma lo spettacolo è solo bello da vedere
Ha ragione Riccardo Chailly quando traccia una linea a congiungere Giovanna d'Arco, Attila e Macbeth in una sorta di trilogia giovanile verdiana? Viste in prospettiva, e a prescindere dagli esiti, le tre opere condividono in effetti uno stesso calco dramm...

Rigoletto fresco d’inchiostro

Gatti, neodirettore dell'Opera di Roma, firma una direzione dai colori nebbiosamente padani
ROMA - Glorificato sul campo prima che dalle corte operistica capitolina. Daniele Gatti, nominato direttore musicale dell’Opera quarantott’ore dopo i grandi applausi incamerati alla conclusione della serata inaugurale, nel Rigoletto ha per fatto (quas...

Macbeth è una tragedia di famiglia

Alla Fenice Lady e Macbeth sono genitori che non hanno elaborato il lutto della figlia scomparsa
VENEZIA - "Io ho allattato, e so quant'è tenero amare il bimbo che mi succhia". Parte da questo verso di Shakespeare, quantunque non accolto dal libretto di Piave, l'idea attorno cui Michieletto organizza la propria regia. Nel preludio, in una scena r...

Danza d’amore (e di politica)

A Roma e Torino Love Chapter 2 dell'israeliana Sharon Eyal, la coreografa che ha animato le sfilate di Dior
La danza israeliana è/ha una forza che scuote la scena. È danza-danza, convinta, decisa, robusta. Un motivo di fierezza per Israele. Tanti i nomi: Ohad Naharin, Sharon Fridman, Hofesh Shechter, Iris Erez. Le questioni sono però due, già in partenz...

Kurtág – Fin de partie

Alla Scala il debutto del grande compositore dà una versione stregante di Beckett
MILANO - Finale di partita di Beckett parla dell’incapacità di raccontare; Fin de partie di Kurtág si misura con l’impossibilità di mettere in musica quel paradosso. Se non si parte da questo doppio limite, non si capisce il valore di una creazio...

Cherubini – Médée

A Berlino un rilevante allestimento dell'opera nella versione originale francese. Quando in Italia?
  BERLINO - Andare a Berlino per sentire la Médée diretta da Barenboim e ritrovarsi sul podio l’ignoto Victorien Vanoosten. Quello di cedere la bacchetta per l’ultima recita è un bel gesto che fa felici gli assistenti dei grandi dire...

Festival di Villa Arconati – Chick Corea Akoustic Band

  Bollate - Degli otto appuntamenti del 30° Festival di Villa Arconati - tolta l’anteprima dedicata al vecchio swing all’italiana di Mario Panzeri e la manciata di pop su cui spiccava il veterano Graham Nash - agli amanti del jazz sono...

La Bayadère – La Bisbetica domata – Bolshoi Ballet

MILANO - Una produzione di alta tradizione e fitta di interpreti, Bayadère, e una moderna, di medio formato, La bisbetica domata (nella foto a fianco, ndr): questa la scelta bifronte del Bolshoi Ballet per presentarsi alla Scala di Milano in settembre. ...

Ciaikovskij – Pikovaja Dama

Questa Russia degli zar è meccanica e disumana. Grande prova di Jansons che "riscopre" l'opera
  SALZBURG - La seconda giornata di chi scrive al Festival di Salisburgo inizia con il più bell’incipit di Così parlò Zarathustra mai sentito. Lo scolpiscono i Wiener Philharmoniker guidati da Esa-Pekka Salonen: il primordiale pedale s...