Recensioni Concerti

Verdi – Nabucco

VERONA - Scintilla del Quarantotto non fu il Nabucco, inaugurato in pace alla Scala sei anni prima. Detonatore operistico fu semmai il Teatro Carolino di Palermo con la donizettiana Gemma di Vergy (novembre 1847) dove a cantare di patria e libertà era lo...

Monteverdi – Orfeo, Ulisse, Poppea

Alla Fenice la trilogia monteverdiana di Gardiner si ascolta di fila. E incanta
VENEZIA - Due musiciste che siedono in orchestra lavorando a maglia non era mai capitato di vederle. Imboccano antichi flauti a becco. E nelle pause danno i punti, tessono manicotti colorati. Ci danno dentro le Penelopi flautiste, tenendo d'occhio lo sp...

Berg – Lulu – Opera di Roma

Nella regia di Kentridge l'inchiostro nero vive e palpita come il sangue della protagonista
A ogni verifica di palcoscenico importante di Lulu come questa romana (ripresa dall’originale nata nel 2015 al Metropolitan, in coproduzione con la English National Opera e la Nationale Opera di Amsterdam), una discussione anima gli appassionati di teat...

Francesconi – Quartett

"La Marchesa di Merteuil e il Visconte di Valmont si dilaniano recitando una commedia mortale"
TRENTO - La intelligente proposta  di Quartett di Luca Francesconi a Trento nella stagione dell’Orchestra Haydn (dopo la prima italiana di Written on skin di Benjamin a Bolzano) è stata una nuova bellissima conferma del successo della prima alla Scala...

Marais – Alcyone

E' tutta un’acrobazia, una danza, un numero da circo, con ballerini che vanno su e giù attaccati alle corde
  PARIGI - L’Opéra-Comique torna a casa, alla Salle Favart restaurata dopo lunghi e complicati lavori. E con l’occasione riesuma una superchicca barocca, Alcyone di Marin Marais, anno di non troppa grazia 1705 (era in corso la guerra d...

Antonio Pappano e Luigi Piovano in concerto

Anche al pianoforte, Sir Antonio Pappano tende a "dirigere" ma Piovano risponde alla pari con dolcezza
  MILANO - Esecuzione a trazione anteriore ma senza scompensi musicali. Anzi. Il sodalizio oramai ultradecennale tra Pappano e il violoncellista Luigi Piovano funziona proprio perché lo scambio di ruoli avviene senza frizioni. In piena e r...

Wagner – I Maestri cantori di Norimberga

Gatti ha diretto Die Meistersinger a Salisburgo e a Zurigo. Ma questa scaligera è la sua direzione più bella
MILANO - Germania anno zero. L’ambientazione dei Maestri cantori di Harry Kupfer cita Rossellini. Ma la cattedrale gotica diroccata non è più circondata da cumuli di macerie. Le impalcature la sostengono. La vita ha ripreso a svolgersi intorno alle...

Fabio Luisi – Filarmonica della Scala

MILANO - La caratura del direttore non ha bisogno di dispiegarsi, si manifesta nei primi secondi, per come stacca l’incipit del Don Juan. Pensando a un unico suono, una sola scarica di elettricità, un’iniezione di energia violenta e fredda su cui ...

Rossini – Semiramide – Monaco di Baviera

Straordinaria, totale simbiosi tra strumenti e voci
MUENCHEN - Monaco non conosceva quest’opera, e lasciamo stare le considerazioni al riguardo. Ma forse è stata addirittura fortunata. Non ha subito le tante bacchette improvvisate o sprovvedute o incapaci o tutt’e tre, che si sono succedute nel mez...

Schumann – Il Paradiso e la Peri

A Santa Cecilia Daniele Gatti restituisce il dialogo voce-strumenti con straordinaria lucidità interpretativa
  ROMA - Robert Schumann ha composto una sola, bellissima, opera: Genoveva. Sì: bellissima. Checché si ostinino ancora a dire e a scrivere gli integralisti duri e puri del melodramma.  Poi ha scritto due oratori, Il Pellegrinaggio della ...