Recensioni Concerti

La febbre sinfonica italiana

Un mese di vertiginose esecuzioni. Ed è sfida tra i grandi maestri del podio
Con le Ottave di Bruckner dirette da Pappano a Santa Cecilia e da Mehta alla Scala, e con i Berliner al Lingotto e al Lac per Lugano Musica - la nuova, imprescindibile, piazza sinfonica a due passi da Milano - si è concluso un mese di vertigini...

Woolf Works – Teatro alla Scala

A Milano il balletto dell'inglese Wayne MacGregor ispirato a Virginia Woolf
MILANO - Woolf Works alla Scala ha un posto incisivo nel cartellone di balletti firmato da Frédéric Olivieri, direttore del balletto milanese. Per molte ragioni. Un coreografo tra i quaranta-cinquantenni di punta, l’inglese Wayne MacGregor, resident...

Verdi – La Forza del destino – Royal Opera House

Al Covent Garden un'edizione storica, che in Italia si vedrà al cinema
  LONDRA - Capita molto di rado, ormai, uscire da teatro con la salda convinzione d’avere assistito a una serata storica: figuriamoci poi se la serata è dedicata a Verdi, e figuriamoci se l’opera è la Forza, carogna tra le massime da real...

Berlioz – Les Troyens

All'Opéra di Parigi spettacolo degno dei 350 anni dell'istituzione. Presto su Arte
PARIGI - Les troyens a Bastille sono di casa. È proprio con il titolo di Berlioz che il secondo (primo per capienza) spazio dell’Opéra national de Paris inaugurò nel 1989 per celebrare il bicentenario della Rivoluzione (quella francese, ovvio). A...

Musorgskij – Chovanscina

Alla Scala Gergiev guida un superbo allestimento della grande epopea operistica russa
  MILANO - La scena della Chovanscina in cui due principi e un leader religioso discutono di stato, riforme, fede e popolo ricorda il confronto serrato tra Filippo II di Spagna e il Grande Inquisitore nel verdiano Don Carlos. Il “realismo” ...

Lo Schiaccianoci – Teatro alla Scala

La storia, le scene e i costumi sono di servizio alla danza. Non di rado si vede il contrario
Coreograficamente parlando, lo Schiaccianoci di George Balanchine sfida qualunque altra versione di questo caposaldo del grande repertorio. Vale a dire che va oltre a quella cosiddetta “psicologica” di Nureyev, con i fantasmi degli adulti opprimenti, ...

Verdi – Attila – Teatro alla Scala – recensione

Chailly riconosce la nobiltà del giovane Verdi, ma lo spettacolo è solo bello da vedere
Ha ragione Riccardo Chailly quando traccia una linea a congiungere Giovanna d'Arco, Attila e Macbeth in una sorta di trilogia giovanile verdiana? Viste in prospettiva, e a prescindere dagli esiti, le tre opere condividono in effetti uno stesso calco dramm...

Rigoletto fresco d’inchiostro

Gatti, neodirettore dell'Opera di Roma, firma una direzione dai colori nebbiosamente padani
ROMA - Glorificato sul campo prima che dalle corte operistica capitolina. Daniele Gatti, nominato direttore musicale dell’Opera quarantott’ore dopo i grandi applausi incamerati alla conclusione della serata inaugurale, nel Rigoletto ha per fatto (quas...

Macbeth è una tragedia di famiglia

Alla Fenice Lady e Macbeth sono genitori che non hanno elaborato il lutto della figlia scomparsa
VENEZIA - "Io ho allattato, e so quant'è tenero amare il bimbo che mi succhia". Parte da questo verso di Shakespeare, quantunque non accolto dal libretto di Piave, l'idea attorno cui Michieletto organizza la propria regia. Nel preludio, in una scena r...

Danza d’amore (e di politica)

A Roma e Torino Love Chapter 2 dell'israeliana Sharon Eyal, la coreografa che ha animato le sfilate di Dior
La danza israeliana è/ha una forza che scuote la scena. È danza-danza, convinta, decisa, robusta. Un motivo di fierezza per Israele. Tanti i nomi: Ohad Naharin, Sharon Fridman, Hofesh Shechter, Iris Erez. Le questioni sono però due, già in partenz...