Quirino Principe – Lohengrin

Wagner e noi
editore Jaca Book
pagine 118

Quirino-Principe-Lohengrin

Quella che presentiamo rischia di essere la punta di diamante di tutte le iniziative editoriali concepite in occasione dell’anno wagneriano. E del sapere musicale diffuso che proviene da una conoscenza tanto profonda da apparire “reservata”, pur offrendosi alla lettura dei più. Un equilibrio d’alta scuola tra le opposte esigenze della riflessione musicologica e della trasmissione della stessa. E non lo si dice perché l’autore e ideatore (con Vera Minazzi) – ribadiamolo per il lettore distratto – sia un nostro autorevole contributor, nonché “blogger” di amate e affilate sentenze nell’ultima pagina della rivista che tenete in mano. Quello che abbiamo di fronte è infatti il primo volume – “simpatico” fin dal formato quadrato – di una collana che Quirino Principe dedica a tutte le opere di Wagner, Fate, Divieto d’amare e frammento delle Nozze compresi. La formula prevede, per ogni titolo, libretto di Wagner (conoscerli è un obbligo), con la nuova traduzione italiana dello stesso Principe (e Dio solo sa quanto oggi siano necessarie); un saggio sull’opera che è in realtà un concentrato di “sapere” (le fonti letterarie e filosofiche, i generi di appartenenza, le “culture”, la ricezione); infine succinte indicazioni bibliografiche e discografiche. Prima uscita – complice l’inaugurazione scaligera – Lohengrin, l’opera più “italiana” di Wagner, la prima a essere rappresentata al di qua delle Alpi, cosa che offre a Principe il destro per esordire con “Wagner e noi”. Diamo il benvenuto ai prossimi volumi, da attendere entro ma anche oltre il 2013.

Andrea Estero

 

 

 

 

 

 

 

Prodotti consigliati
234 - Novembre 2018
Classic Voice