Scoperte 40 composizioni inedite di Puccini

12 per organo, 15 per pianoforte e altro. Erano nella villa del compositore. Lo anticipa "Classic Voice"

Dodici composizioni inedite per organo di Giacomo Puccini sono state scoperte nell’archivio della Villa del compositore a Torre del Lago. Lo scrive il mensile “Classic Voice” in un articolo di Mauro Balestrazzi che sarà pubblicato nel numero in uscita il prossimo mese. Secondo quanto riportato dal mensile, si tratta di brevi composizioni per le funzioni liturgiche risalenti agli anni fra il 1873 e il 1880, quando il giovane Giacomo prestava servizio come organista titolare nella chiesa di San Girolamo a Lucca. La scoperta si deve a Gabriella Biagi Ravenni e Virgilio Bernardoni, rispettivamente presidente e vicepresidente del Centro Studi Giacomo Puccini: “Classic Voice” spiega che i manoscritti pucciniani, alcuni dei quali anche firmati, erano nell’archivio di Torre del Lago probabilmente da sempre, ma nessuno aveva mai avuto la possibilità di analizzarli e attribuirli al compositore. Pare che oltre ai 12 manoscritti per organo, siano stati ritrovati anche una quindicina di pezzi per pianoforte e altro prezioso materiale autografo prima non attribuito, per un totale di una quarantina di inediti. L’accessibilità del prezioso fondo agli studiosi apre ora nuove prospettive anche alla ricerca. Claudio Toscani, unico musicologo presente nel consiglio della Fondazione Simonetta Puccini, ha caldeggiato e favorito questa collaborazione. Negli ultimi anni erano già stati individuati 49 inediti per organo di Puccini: con le ultime scoperte, il totale sale ora a 61 pezzi e accende ancor più l’interesse sul periodo di formazione del futuro operista. La nuova scoperta sarà presentata a Torre del Lago venerdì 27 aprile nel corso di una conferenza stampa tenuta congiuntamente da Soprintendenza archivistica della Toscana, Fondazione Simonetta Puccini rappresentata dal presidente Giovanni Godi e dal consigliere Claudio Toscani, e Centro Studi Giacomo Puccini con Gabriella Biagi Ravenni e Virgilio Bernardoni.

 

Su “Classic Voice” di carta o in digitale c’è molto di più. Scoprilo tutti i mesi in edicola o su www.classicvoice.com/riviste.html

 

Prodotti consigliati