Laudazioni alla Vergine Maria Musiche di Bellini Mercadante, Petrali Conti e altri

ensemble L’Armonia del Belcanto
soprano Heidemarie Röttig
organo Angela Metzger
cd Rondeau ROP6139
prezzo 17,60

 

Sotto la ragione sociale (a dir poco prematura) di “ensemble”, due signore bavaresi, un soprano e un’organista da concerto, ci presentano un florilegio di devozioni mariane che col Belcanto propriamente detto – eccezion fatta per il ramo napoletano rappresentato da un giovane Bellini, da Mercadante e dal di lui allievo Claudio Conti – poco hanno da spartire. In primo luogo per ragioni storico-stilistiche, visto che la gran maggioranza delle tracce è dedicata a tardi epigoni, oriundi e migranti dell’Ottocento operistico italiano. Preso in sé il catalogo sarebbe interessante: quando mai riavremo l’occasione di ascoltare due note di Ettore Barili, fratellastro e manager di Adelina Patti? Oppure di Ranieri Villanova, un barcellonese allievo di Liszt che poi si trasferì oltreoceano a far da fido maestro maestro sostituto e insegnante di canto all’italiana? Idem per il palermitano Giuseppe Nicolao (1825-1905), anche lui per breve tempo maestro della Patti poi direttore artistico di varie istituzioni musicali fra Detroit e New York. Ed è proprio la Grande Mela – con annesso sobborgo di Little Italy e simpatizzanti autoctoni tipo il misterioso Charles G. St. Clair – il baricentro di questo repertorio singolarmente monotematico: sei Ave Maria in originale latino o in traduzione italiana (“Salve Maria”) più un paio di Salve Regina. De Maria numquam satis diceva Bernardo di Clairvaux, e chi siamo noi per dissentire? In nome dell’interesse storico passiamogli perfino certi panettoni organistici ben familiari ai lettori del Gattopardo, come quella Polonese di Antonio Diana (1815-1876) da eseguirsi magari avanti il Kyrie… Quello che proprio non riusciamo a perdonargli, al netto della buona mano dell’accompagnatrice, è l’agghiacciante malcanto del soprano. Non fateci dire altro; la Vergine Maria abbia pietà di lei, noi non siamo da tanto.
Carlo Vitali

 

 

Sul mensile “Classic Voice” di carta o in digitale c’è molto di più scoprilo in edicola o su www.classicvoice.com/riviste.html

 

 

 

 

Prodotti consigliati