Vivaldi – Le stagioni

Vivaldi - Le stagioni

Vivaldi
Le stagioni
Cage
String Quartet
(trascrizione)
violino Rodolfo Richter
Oorchestra B’Rock
2 cd Etcetera KTC 1429

Questo doppio cd si intitola “8 Stagioni”, perché lo “String Quartet in four parts” (1949-50) di Cage si ispira alla concezione indiana delle stagioni come ciclo di creazione, conservazione, distruzione e stasi: nulla di descrittivo o evocativo. Cage cerca di comporre partendo da un vuoto mentale, da un trascendere la soggettività che allora perseguiva scrivendo in ogni dettaglio i suoi pezzi con procedimenti che si servivano di tabelle numeriche (come quello che chiamava “Quadrato magico”). Ne nasce una contemplazione del suono prevalentemente statica, con atteggiamento Zen. Cage chiede ai 4 archi di suonare senza vibrato, con il minimo di peso sull’archetto, e ciò ha indotto Frank Agsteribbe, clavicembalista e direttore dell’orchestra barocca belga B’Rock, a trascrivere il Quartetto di Cage per complesso barocco e a registrarlo insieme con le Stagioni di Vivaldi. I due cd contengono lo stesso materiale in disposizioni diverse: nel primo ogni stagione di Vivaldi è seguita da un tempo di Cage, nel secondo si ascolta prima Vivaldi, poi Cage (tutto di seguito). La doppia disposizione, che rivela scarsa fiducia nelle capacità degli ascoltatori di maneggiare il lettore cd, sottolinea con forza l’invito a rileggere il passato con la consapevolezza del presente, a evitare pregiudizi e barriere. Ascoltiamo una buona interpretazione delle Stagioni (vivace senza soluzioni estreme) e un Cage riconoscibile, ma che era inutile appesantire arrangiandolo per un numero di archi maggiore del semplice quartetto.

di paolo petazzi

Prodotti consigliati
245 - Ottobre 2019
Classic Voice