Sale la febbre da musical

Sale la febbre da musical Elisa, la cantante pop, era solo una bambina quando Hair, il musical di Milos Forman (quello del film Amadeus) andava in scena nel 1979. Nell’edizione romana (dal 18 al 22 febbraio al Gran Teatro della capitale) è incaricata invece della direzione artistica, Il suo contributo è l’aver adattato i "classici" Aquarius, I Got Life e Let The Sunshine In al pubblico di oggi, pur mantenendoli in lingua originale. E questa è solo la punta dell’iceberg della febbre crescente del musical in Italia. La svolta risale al Notre-Dame di Cocciante del 1998 (debutto a Parigi), poi sbarcato in Italia facendo scoprire il genere a masse di pubblico che prima di allora sembravano del tutto estranee al genere. Oggi è un continuo proliferare di titoli. Ecco le ultimissime: Peter Pan con musiche di Bennato (record 2008 con 320mila presenze) sbarca dall’11 al 15 febbraio, sempre al Gran Teatro di Roma, palcoscenico pronto anche a ospitare, dal 28 aprile (reduce dal successo londinese), Bollywood, il musical nato a Mumbai. Dal 5 al 9 maggio, infine, Afrika! Afrika! al Palalottomatica. Quello che si sapeva per l’Italia un genere dal successo saltuario è diventato un successo annunciato, se si pensa alla raffica di produzioni made in Italy che la Compagnia della Rancia di Saverio Marconi ha messo in piedi in un battibaleno: La piccola bottega degli orrori, A Chorus Line, La cage aux folles, Cats e Grease, con Lorella Cuccarini nella parte che fu di Olivia Newton John. Per Gianmario Longoni, direttore artistico delle Officine Smeraldo (proprietarie dal 2001 anche di mezzo Sistina a Roma, l’altra metà è degli eredi di Garinei) "la definizione di ‘opera popolare’ coniata da Cocciante è perfetta". Sarà tutto lì motivo di tanto successo? Forse. Ma molto è dovuto anche agli allestimenti tecnologicamente a misura di pubblico post-televisivo, stanco di letterine, veline e simili e pronto invece a lustrarsi gli occhi con un live da brividi e sospiri. (5 febbraio 2009)


Prodotti consigliati
256 - Settembre 2020
Classic Voice