Feldman – Piano, Violin, Viola, Cello

quartetto Klimt
cd Stradivarius STR 33967  
prezzo 14,90

 

morton-feldman-stradivarius

 

L’ultimo lavoro che Morton Feldman (1926-1987) portò a termine nel 1987, fu un quartetto con pianoforte, che, come tutti i pezzi degli anni 80, porta come titolo semplicemente l’organico cui è destinato, dunque Piano, Violin, Viola, Cello. E come le altre opere dello stesso periodo si dilata in un tempo sospeso di durata considerevole (quasi 72 minuti), nella contemplazione (anzi, auscultazione) delle risonanze che nascono dalla ripetizione sottilmente variata di frammenti, di trame sonore, di patterns che in modo imprevedibile si ripetono o alternano in variazioni minime, in successioni non sistematiche, evitando i contrasti e la logica discorsiva e mantenendosi in pianissimo. Richiedono agli interpreti grande concentrazione (e agli ascoltatori disponibilità autentica, per una durata comunque accessibile: vi sono nel catalogo di Feldman opere molto più lunghe), e il Quartetto Klimt (Matteo Fossi, piano, Duccio Ceccanti, violino, Edoardo Rosadini, viola, Alice Gabbiani, violoncello) ne padroneggia i problemi con impeccabile sicurezza.
Paolo Petazzi

Prodotti consigliati
222 - Novembre 2017
Classic Voice
24 - Ariosto e la musica
Classic Antiqua