Monteverdi Selva morale e spirituale (selezione)

interpreti Balthasar Neumann Choir, Soloists & Ensemble
direttore Pablo Heras-Casado
cd Harmonia Mundi France HMM 902355
prezzo 20.20

 

Nel 1582 un quindicenne Monteverdi debuttava alle stampe con una raccolta di Sacrae cantiunculae cui seguivano nel 1583 i Madrigali spirituali a 4 voci. Nel 1640-41, anziano sacerdote a capo della cappella dogale di San Marco e insieme stella dei teatri d’opera veneziani, coronava la sua carriera con la Selva morale e spirituale, collezione di Messe, Salmi, Magnificat, canzonette morali e spirituali dedicata alla piissima Eleonora Gonzaga, vedova del Kaiser viennese Ferdinando II. Una quarantina di lavori la cui variegata tipologia accentua quella doppia destinazione che già segnava la Messa e Vespro del 1610: per la liturgia o per la devozione privata, su testi in latino o in volgare, la Selva si propone di alimentare il repertorio di chiese e salotti, confraternite laicali, conventi e accademie.
Una selva in cui Heras-Casado intaglia i due solenni pilastri che incorniciano la sua antologia: un “Dixit Dominus” a 8 voci con strumenti e un Magnificat di pari organico, percorsi da fremiti di “stile concitato”, fanfare di cornetti, reti di cromatismo espressivo. Tratti da cui emerge la disponibilità della prassi liturgica protobarocca ad accogliere le novità frattanto maturate in ambito teatrale. Drammaturgo e teologo di prim’ordine (vedi nel Vespro la catechesi trinitaria di “Duo Seraphim”), Don Claudio era l’uomo giusto per operare quell’epocale fusione. Fra gli altri 13 brani spicca per illustre radice letteraria il primo sonetto del Canzoniere petrarchesco, “Voi che ascoltate”, intonato come un madrigale a 5 voci e 2 violini che può ricordare quando il Libro VIII e quando le scene pastorali dell’Orfeo.
Nulla manca alla superba lettura del maestro spagnolo e dei complessi fondati da Thomas Hengelbrock: dalla compatta sezione corale a parti reali emergono a turno presenze solistiche eccellenti. Si ascolti ad esempio (traccia 14) il duo dei soprani Magdalene Harer e Julia Kirchner in una “Salve Regina” da sciogliere il cuore ai peccatori più induriti.
Carlo Vitali

 

Su “Classic Voice” di carta o in digitale c’è molto di più. Scoprilo tutti i mesi in edicola o su www.classicvoice.com/riviste.html

Prodotti consigliati