My heart alone

[interpreti] Simon Keenlyside, Angelika Kirchschlager
 [direttore] Alfred Eschwé
 [orchestra] Tonkünstler NiederÖsterreich
 [cd] Sony 88697286002

Chiaramente dedicato ai paesi di lingua tedesca, questo recital inciso dal vivo e presentato senza testi (neppure scaricabili dalla rete, una penalizzante assurdità) è cionondimeno un gioiello. I brani sono tra i più celebri del repertorio operettistico (Kalman, Suppé, J. Strauss, Lehár), e gli interpreti sanno trarne – grazie anche allo spumeggiare idiomaticissimo dell’orchestra – tutto il profumo sensualmente frivolo e gioiosamente melanconico che gli è proprio. La Kirchschlager è austriaca, e il Viljalied della Vedova allegra o “Ich lade gern” del Pipistrello li possiede quindi tra i propri cromosomi; Keenlyside non lo è ma lo fa sembrare perché siamo in presenza d’uno dei più formidabili camaleonti vocali della nostra epoca, e “Da geh’ ich zu Maxim” o “Dein ist mein ganzes Herz” li canta come fosse nato sul Graben: insieme, fanno letteralmente faville, e quando cantano “Ora l’amore ci rende giovani” dallo Zingaro barone, non solo ci paiono la quintessenza dell’esultante giovinezza, ma riescono a far sentire tali anche chi ascolta.

Elvio Giudici

Prodotti consigliati
248 - Gennaio 2020
Classic Voice