Donizetti – Imelda de' Lambertazzi

[interpreti] N. Cabell, M. Giordano, J. Westman, F. Lopardo
[direttore] Mark Elder
[orchestra] The Age of Enlightenment
[2 cd] Opera rara ORC36

Gran schifezza d’opera (sorta di Giulietta e Romeo dei poveri, con Romeo baritono ucciso dal tenore che, ferito a morte, pugnala a morte la sorella Giulietta) la cui esecuzione, variabile dal modesto al pessimo, non consente neppure quell’epidermica soddisfazione ricavabile dall’ascolto d’un paio di orecchiabili melodie. Nicole Cabell è molto più bella che brava: dizione nebulosissima, acuti fortemente inquinati dal grido, gravi senza corpo, linea disuguale, sono lati negativi non compensabili sol dal bel timbro. Ma anche peggio gli uomini. James Westman è uno dei tipici baritoni che cantano tutto di gola e niente in maschera, producendo suoni che non stando mai sul fiato risultano gutturali, sforzatissimi, spalancati molto più che aperti; e non si capisce una parola. Frank Lopardo credevo neppure cantasse più, e meglio sarebbe difatti stato. Massimo Giordano ogni volta è peggio della precedente: anche lui predilige la gola, spinge da maledetto, il suono va indietro, si stimbra e si sfoca. Mark Elder dirige impugnando il metronomo a guisa di clava, ogni tanto cadendo in letargo per riposarsi.

Elvio Giudici

Prodotti consigliati
24 - Ariosto e la musica
Classic Antiqua
222 - Novembre 2017
Classic Voice
04 - Wagner
Opera Gold