Beethoven: “Leonore”

Oggi su "Classic Voice" Fidelio nella sua versione originale dalla Staatsoper di Vienna

Ludwig van Beethoven scrisse una sola opera, Fidelio, oggi meglio conosciuta nella sua versione del 1814. In quest’anno di celebrazioni in omaggio al compositore, la Staatsoper di Vienna, la celebre Haus am Ring, mette in scena per la prima volta Fidelio nella versione del 1805. Amélie Niermeyer firma la regia di questo classico beethoveniano tutto da scoprire.

La prima dell’unica opera lirica di Beethoven andò in scena il 20 novembre 1805 al Theater an der Wien con il titolo Leonore. Il libretto si basa sul dramma di Jean Nicolas Bouilly, Léonore ou L’amour conjugal (Leonora, ossia l’amore coniugale), scritto negli anni della Rivoluzione Francese. Con la sua opera, Beethoven voleva portare in un teatro della Vienna imperiale gli ideali rivoluzionari a lui cari: libertà, uguaglianza e fratellanza.
La sete di libertà attraversa tutta l‘opera: Florestano è ingiustamente tenuto prigioniero dal tirannico governatore Don Pizarro che ne teme delle rivelazioni per lui compromettenti. La moglie di Florestano, Leonora, si traveste da uomo e si introduce nel carcere sotto il nome di Fidelio per liberare il marito. La prima versione non incontrò il favore del pubblico viennese. Beethoven fece riscrivere due volte il libretto e modificò la partitura. Compose inoltre diverse nuove ouvertures che oggi vengono rappresentate anche separatamente. La versione definitiva del 1814 rientra ormai nel repertorio operistico mondiale.
Per la Staatsoper di Vienna, Fidelio è un‘opera dal valore simbolico. Il teatro fu quasi completamente distrutto da un bombardamento nella Seconda guerra mondiale e la sua riapertura nel 1955 fu celebrata proprio con l’opera di Beethoven diretta da Karl Böhm. Nel 2020, anno di Beethoven, l’opera è in cartellone per la prima volta nella sua versione originale. Il cast: nel ruolo di protagonista Leonora / Fidelio: Jennifer Davis, Florestano: Benjamin Bruhns. Il Kammersänger Falk Struckmann impersona il carceriere Rocco. L’orchestra della Staatsoper è diretta da Tomáš Netopil.


Prodotti consigliati
250 - Marzo 2020
Classic Voice