BB King sostituirà Donna Summer

a Umbria Jazz

BB King sostituirà Donna Summer Umbria Jazz si chiudera’ il 19 luglio prossimo con BB King, chiamato a sostituire Donna Summer che ha appena annullato il suo tour europeo. Per il vecchio ‘blues boy’ King è un ritorno, perché a Perugia si era esibito già nel 1982, 1993 e 2004. Gli altri artisti di scena sono Paolo Conte, Steely Dan, Simply Red, James Taylor, Solomon Burke, Maceo Parker, Burt Bacharach, Wynton Marsalis con Francesco Cafiso, il duo Stefano Bollani-Chick Corea e George Benson. Bel campionario, non c’è che dire. Ma il jazz è ancora al centro della scena? Vabbé, la crisi si fa sentire e servono rinforzi, ma siamo sicuri che la soluzione stia in queste aperture al pop e alla canzone d’autore infilate nella più nota delle rassegne jazz italiane. Non ce l’abbiamo con l’avvocato di Asti che, anzi, fra tutti, è quello che il jazz ce l’ha davvero nel sangue. Ma i Simply Red che c’azzeccano? E Burt Bacharach (senza nulla togliere alla qualità del suo easy listening)? Nomi certo di richiamo che faranno (forse, sulla breve distanza) quadrare i conti a chi organizza ma che (a lungo termine) rischiano di snaturare un festival rendendolo irriconoscibile. Possibile che l’Italia non sappia storicizzare neppure una gloriosa kermesse che agli albori portava sulla scena pezzi da novanta come Mingus, Hampton, Gillespie? Ma forse parliamo di cose dell’altro secolo… (8 aprile).


Prodotti consigliati
280 Settembre 2022
Classic Voice