Bruckner – Sinfonia n. 3 in re minore (versione originale 1873)

direttore Yannick Nézet-Séguin
orchestra Métropolitain di Montreal
cd ATMA Classique ACD2 2700
prezzo 17,20

 

Bruckner

Non è tra le più frequentate dal disco la Terza Sinfonia di Bruckner, detta anche “Wagner Symphonie” per la dedica che il musicista appose ad essa in omaggio al maestro fra tutti il più riverito e amato. Qui la si ascolta nella sua prima tra le ben cinque versioni che costellano il catalogo d’autore, stilata nel 1873 sull’onda delle impressioni suscitate in Bruckner dalla musica wagneriana. Tale versione, pubblicata solo nel 1977 sulla scorta della edizione critica approntata da Leopold Nowak, viene proposta qui nell’interpretazione del giovane direttore canadese di ceppo francese Yannick Nézet-Séguin, al quale sembra non sfuggire soprattutto l’idea che l’originale aggregazione del materiale musicale esperita da Bruckner provenga da una elaboratissima concezione sperimentale. Essa chiarisce la ragione precipua degli appelli alle esclamazioni d’autorità fonica subito contraddetti dal sofferto bisogno di pause di elegia contemplativa e di profondo respiro interiore che sono il marchio di fabbrica del compositore austriaco. Da tal presa di coscienza provengono i migliori momenti della lettura, che, non rinnegando mai la solennità germanica dell’impianto, le accosta, quasi le insinua un’eleganza della forma proveniente da sponde altre. Pensiamo alla risoluzione felice dell’Adagio in seconda posizione, uno dei più lirici dell’intera collana sinfonica bruckneriana, o all’altrettanto vigile manovra del quarto movimento, Allegro, che conclude una sinfonia che sarebbe equo cominciare a contare nel novero delle elette dell’autore. Aiuta Nézet-Séguin in tal devoto e insieme irrituale còmpito un efficiente Orchestre Métropolitain di Montreal dotato di strumentisti non di gran numero ma di provetta professionalità.
Aldo Nicastro

 


Prodotti consigliati