Recensioni CD

Rachmaninov-Sostakovic – Songs

Il timbro non è di quelli che s'impongano al primo ascolto ma il canto tutto raccolto, morbido in virtù dell'ottima, controllatissima emissione, lo rende subito interessante. L'accento fa il resto, di pari passo alla musicalità eccellente (un solli...

Händel – Hercules

Concerto decoroso, da festivalino estivo decentrato: orchestra non sempre disciplinata, coro così così, direzione preoccupata solo di mantenere un minimo di coesione, che se evita il fracasso scomposto, contro la noia ha ben pochi argomenti. Tra i s...

Händel – Riccardo I

Seconda incisione (dopo l’Oiseau-Lyre di Rousset del ‘95) di un’opera musicalmente tra le maggiori ma anche - complice un brutto libretto e una bruttissima drammaturgia - tra le più trascurate di Händel. A differenza della precedente, Cuor di ...

Strauss – Salomé

Riplasmata dall’autore che, all’indomani della prima di Dresda nel 1905, voleva provarsi a impiegare il testo originario francese di Wilde, l’opera diventa quindi Salomé ma nella sua sostanza resta sempre Salome: opera tedesca tradotta, tedesca...

Händel – Duetti amorosi

Disco bellissimo (anche qui il testo è in formato pdf da stamparsi a casa) per il quale valgono le considerazioni più sopra esposte in merito ai due interpreti: da includere nella pattuglia di testa dei protagonisti del repertorio händeliano odiern...

Poulenc – Mélodies

“La messa in musica d’un testo poetico dovrebbe sempre essere un atto d’amore, mai un matrimonio di convenienza: le voci del cuore e dell’istinto sono sempre più affidabili dell’intelligenza”: scrisse 146 mélodies, Poulenc, e questo suo ...

Rossini – Il turco in Italia

Se uno spettacolo è sovraccarico di caccole niente spiritose, i suoi interpreti non possono non risentirne: figuriamoci poi con quella che del catalogo comico rossiniano è senz’altro la commedia più moderna tanto dal punto di vista dell’impiant...

Mendelssohn – Elias

Dopo aver inciso un ottimo Paulus, Bernius e i suoi complessi strumentali e corali replicano col capolavoro forse maggiore di Mendelssohn: identica la capacità di realizzare un perfetto equilibrio tra estetica barocca in via di conclusione cui s’in...

Schubert – Rasmussen – Sakontala

Iniziata nel 1820, l’opera basata sul poema del sanscrito Kalidasa (lo stesso che ispirò cent’anni dopo Franco Alfano), che Johann Nepomuk Neumann volse a libretto in tre atti, Schubert la concepì su larga scala, con agganci alla tradizione del ...

Bel Canto Spectacular

Si portano ancora più vasi in una Samo ormai intasata, a parlare della sbalorditiva padronanza tecnica di Florez. Il quale sembra adesso impegnato ad attraversare il guado che dalla sponda rossiniana dove regna incontrastato (il duetto del Viaggio a ...