Recensioni Libri

Marco Moiraghi – Paul Hindemith

Continua a pieno regime la pubblicazione da parte dell’Epos delle monografie dedicate ai geniali compositori europei testardamente ignorati dall’editoria italiana. Copertine graficamente raffinate (con foto fumée); trattazioni app...

Eero Tarasti – I segni della musica

Per un ripasso dei principali concetti della semiotica applicata alla musica si consiglia il volume di Tarasti, pubblicato a Berlino nel 2002 e integrato con nuovi capitoli in occasione di questa traduzione italiana. Per ripercorrere i passaggi che ...

Quale musica attorno a Giosuè

Si pensa sempre a D’Annunzio, dovendo nominare un poeta italiano sensibile al dibattito sulla musica e alle sue opere. E viene il sospetto che la storiografia e “ideologia” letteraria abbia operato tanto per trascurare le tracce de...

Carlo Fiore – Bach Goldberg Beethoven Diabelli

Giocando a carte scoperte (Carlo Fiore è un nostro collaboratore e insieme la “coscienza” antica della rivista), salutiamo con favore la nascita di questa collana, ideata dallo stesso autore della prima uscita: “Dal grammofo...

Guide des instruments anciens

Da anni viviamo a contatto con la musica antica, ma una guida sistematica agli strumenti che la producono, non esisteva ancora. Viole da gamba, chitarroni, flauti a becco non sono forme arcaiche di oggetti in evoluzione fino alle forme odierne, ma m...

Vincenzo Ramón Bisogni – Richard Wagner

Guardare dal buco della serratura la vita dei grandi compositori, trovare i loro scheletri nell’armadio. Può dare i suoi frutti con uomini problematici come Richard Wagner. In questo volumetto si ricostruisce, con scrittura elegante e f...

Maria Grazia Sità – Béla Bartók

Una monografia su Bartók scritta e concepita in italiano mancava. C’era solo lo studio-catalogo ragionato di Antonio Castronuovo (1995), il libro fotografico curato da Franco Pulcini (1995) e le lezioni di Massimo Mila, divenute saggio ...

Jonathan Cott – Conversazioni con Glenn Gould

Nel 1974 la figura di Glenn Gould era così “rock” che “Rolling Stone” gli dedicò una lunga intervista, pubblicata in tre puntate. Aveva 42 anni e da dieci aveva abbandonato la vita concertistica per dedicarsi al...

Marco della Sciucca – Palestrina

Per i compositori classico-romantici troviamo le più ardite definizioni. Quando invece si tratta delle precedenti civiltà musicali gli individui passano in secondo piano. Si parla solo di stile, generi e tecniche compositive. Ma Josqu...