Recensioni CD

The Wonders of the World

Prima che l’opera italiana avesse il sopravvento, nei teatri inglesi del Seicento si praticava il “masque”, spettacolo multiforme frammisto di musica, danza, canti, recitazione, figure allegoriche e pantomima. Vi attesero compositori di statura ...

Sammartini – Symphonies

Il compositore è milanese. Gli interpreti, pure. Il direttore artistico dell’etichetta discografica, Danilo Prefumo, ha scritto un libro su di lui. Mentre le note illustrative sono redatte da Mariateresa Dellaborra, l’altra grande esperta della M...

Sciarrino – Dumerak

Prima che l’opera italiana avesse il sopravvento, nei teatri inglesi del Seicento si praticava il “masque”, spettacolo multiforme frammisto di musica, danza, canti, recitazione, figure allegoriche e pantomima. Vi attesero compositori di statura ...

Cielo e mar

Scelte per me incomprensibili, queste alla base del presente recital. Nessuno dei brani (scritti tutti per un lirico spinto quando non addirittura drammatico) c'entra difatti gran che con la voce di Villazon, leggera e lirica se mai ce n'è stata una:...

Vivaldi – Orlando furioso

Pregevole, ma meno riuscita della Naïve diretta da Spinosi, questa ulteriore incisione dell’Orlando vivaldiano. La calda espansività dell’orchestra dà luogo a sonorità assai belle nei brani a sfondo elegiaco o melanconico, che tuttavia difetta...

Offenbach – Belle Nuit

Affaticata assai, la voce della Kasarova che timbricamente ancora seduce ma resa d'ascolto sgradevole dalla precarietà e fissurazione d'una linea non più poggiata al fiato con la solidità e soprattutto la continuità d'un tempo. I problemi tecnici,...

Schubert – Lieder vol.1

Timbro dal bel colore chiaro, che un’emissione ben sostenuta e anche meglio controllata rende morbido, dolce e duttilissimo nell’inflettersi in una moltitudine di chiaroscuri e di colori. La biografia ce lo presenta allievo di Fischer-Dieskau: cos...

Melancholie

Passati i tempi in cui le incisioni liederistiche sfioravano la saturazione del mercato, oggi quelle che sporadicamente vi giungono le si vorrebbe tutte capolavori: rari per definizione, questo caso non rientrando nel novero. Timbro non male, emission...

My heart alone

Chiaramente dedicato ai paesi di lingua tedesca, questo recital inciso dal vivo e presentato senza testi (neppure scaricabili dalla rete, una penalizzante assurdità) è cionondimeno un gioiello. I brani sono tra i più celebri del repertorio operettist...