Recensioni CD

Falconieri – La Suave Melodia

Alle estreme propaggini italiane del Rinascimento, all’inizio del Seicento, gli strumenti a risuonare di più erano ancora liuti e chitarre, essendo le tastiere di Frescobaldi la più radicale delle avanguardie. La produzione per strumenti a pizzico...

Crystal tears

La parte del leone in questo recital - che del repertorio barocco è senz'altro tra i migliori degli ultimi anni - se la ritaglia John Dowland, i cui moduli espressivi sono quelli riassuntivi della musica elisabettiana: la gaiezza irruente degli spigl...

Purcell – Complete Chamber Music

Comunemente noto come il compositore sommo fra quanti sono nati e vissuti in Inghilterra, Henry Purcell (1659-1695) ha creato attorno a sé una mitologia basata su argomenti triviali, quali la precoce scomparsa (per un male – la tubercolosi – all...

Horowitz in Hamburg – The last concert

Chi ha avuto occasione di ascoltare uno dei concerti che Vladimir Horowitz ha tenuto in Europa negli anni estremi della sua lunga carriera potrà rivivere quelle ormai lontane suggestioni grazie a questo cd che propone la registrazione dal vivo dell...

Beethoven – Sonate op. 54, 57, 78, 79, 81a (vol. vi)

Anche se con modi e tempi diversi, Schiff e Barenboim rileggono oggi le Sonate di Beethoven con grande sapienza, senza pretendere di incidere a lettere di fuoco una versione definitiva e immutabile, ma facendo notare con rara intelligenza come questi ...

Schumann – Il Paradiso e la Peri

Tratto dal celeberrimo poema Lalla Rookh dell'irlandese Thomas Moore, questa storia lirica (definizione più calzante di Oratorio) è uno de maggiori capolavori di Schumann, che solo da poco sta conquistando il posto che sempre gli sarebbe stato dovut...

Puccini – Un bel dì

L’anniversario induce a compilations d'ogni tipo in ogni catalogo: questa è migliore di tante altre perché concerne la più grande interprete pucciniana degli ultimi quarant'anni, ma resto dell'idea che gli stuzzichini non valgano un pasto complet...

Bach – Partite n.2, 3, 4

Nel sempre più affollato panorama bachiano, grazie soprattutto a giovani leve, agguerritissime più che mai, la presenza di Murray Perahia giunge ogni volta con un tratto di signorilità affettuosa, un’offerta la sua che appare del tutto decantata ...

Stravinskij – L’oiseau de Feu – Le sacre du printemps

Fu proprio con l’Uccello di fuoco che iniziò, nel 1910, la collaborazione con Diaghilev, direttore dei celebri Ballets Russes. Coronato da immediato successo, l’evento si rivelò fondamentale per l’arte di Stravinskij e per il ruolo riservato n...