Recensioni Concerti

Prokofiev – Ravel – Concerto per pianoforte

Nato nel 2002 il Progetto Martha Argerich è giunto alla settima edizione, mantenendo i suoi tratti peculiari di festival in prevalenza cameristico che affianca, fuor di gerarchie sclerotizzate, noto a meno noto, artisti di fama a giovani promesse, ca...

Mozart – Così fan tutte

Nel 1948 il primo Festival di Aix-en-Provence si era aperto con Così fan tutte: nel 2008 si festeggia la sessantesima edizione con un nuovo allestimento, anche se due anni fa c’era stato quello con la regia di Chéreau che non era più stato rappre...

Beethoven – Liszt – Sonate per pianoforte – Sinfonie

La covava da tempo, Giovanni Bellucci, questa integrale beethoveniana allargata: Sonate originali insieme a Sinfonie in trascrizione lisztiana. E ora che il temerario cimento ha preso il via anche in sede concertistica, quando i cd usciti sono già tr...

Händel – Rinaldo

La regia doveva essere del genialissimo Claus Guth, che poi ha dovuto rinunciare per ragioni di salute. Di Guth resta il “Konzept”, realizzato da Jean-Daniel Herzog. E così finisce che lo spettacolo diventa una specie di summa di due recenti Hän...

Mozart – La Clemenza di Tito

Mozart porta sulle scene, in ogni opera, la ricomposizione, quasi sempre incompleta, tranne che nel Flauto Magico, di un ordine sconvolto. E per La clemenza di Tito il regista Walter Pagliaro ha immaginato un mondo capovolto dentro cui si dilaniano i ...

Tüür – Wallenberg

Nel quartiere ebraico di Budapest c’è un Parco commemorativo dedicato a Raoul Wallenberg, diplomatico e filantropo svedese che durante la seconda guerra mondiale riuscì a salvare centomila ebrei dai campi di concentramento, offrendo loro passaport...

Verdi – Rigoletto

La parabola satellitare permette oggi di seguire una fetta notevole di vita musicale europea. Se la parte del leone la svolgono le radio, le reti televisive fanno tuttavia la loro parte: la Rai esiste nel primo caso, ma latita nel secondo, anche laddo...

D’Amico – Musiche di scena per l’Orestiade

Cassandra sa e il violoncello solo che l’accompagna canta echi di Filippo II dal “Don Carlo” di Verdi. Chi sa, chi comprende le dinamiche inflessibili del potere, è sempre solo. È una felice intuizione di Matteo D’Amico, autore delle musiche...